In quale quartiere di Roma è più conveniente acquistare per affittare a studenti universitari?

Marzo 31, 2024

Roma, la città eterna, offre infinite opportunità ai giovani studenti che decidono di intraprendere i loro studi in una delle molteplici università della città. Ma in quale quartiere è più vantaggioso investire per poi affittare una casa a questi studenti? Analizziamo insieme i prezzi, i servizi e le caratteristiche dei diversi quartieri della capitale, per capire dove può essere più conveniente acquistare un immobile con l’obiettivo di metterlo a reddito.

I costi degli immobili nei diversi quartieri di Roma

Nell’ambito degli investimenti immobiliari, uno dei fattori principali da considerare è senz’altro il costo dell’immobile. I prezzi delle case variano notevolmente da zona a zona, e in una città grande e stratificata come Roma, le differenze possono essere molto marcate.

A lire aussi : Quali sono le strategie per ottenere un mutuo ipotecario con un LTV (Loan-to-Value) alto?

Da un’analisi dei dati degli ultimi anni, risulta che i quartieri più cari di Roma sono quelli centrali, come il Rione Monti, Trastevere o Prati, dove il costo al metro quadro può superare i 5.000 euro. Queste zone, pur offrendo un’alta qualità della vita e un’ottima posizione, potrebbero non essere la scelta più conveniente per un investimento immobiliare destinato agli studenti, data l’alta spesa iniziale richiesta.

Al contrario, ci sono quartieri come San Lorenzo, Pigneto o Tiburtina, tradizionalmente frequentati dagli studenti, dove il costo al metro quadro si aggira intorno ai 2.000-3.000 euro. Queste zone, pur non essendo centralissime, sono ben collegate con le principali università romane e offrono una varietà di servizi dedicati ai giovani.

A lire en complément : Come posso rendere un immobile più attrattivo nel mercato degli affitti di lusso?

La vicinanza alle università e ai servizi per gli studenti

Un altro fattore da considerare nella scelta del quartiere dove acquistare per affittare a studenti universitari è la vicinanza alle principali università e ai servizi dedicati a questa categoria di inquilini.

Il quartiere San Lorenzo, per esempio, è molto popolare tra gli studenti universitari grazie alla sua vicinanza all’Università La Sapienza, la più grande università di Roma e una delle più grandi d’Europa. Inoltre, il quartiere offre molti servizi per giovani e studenti, come bar, ristoranti, librerie e centri sociali.

Un altro quartiere molto frequentato dagli studenti è quello di Tiburtina, dove si trova la seconda università di Roma, l’Università Roma Tre. Questa zona, pur essendo un po’ più lontana dal centro, è ben collegata con il resto della città tramite la stazione di Roma Tiburtina, uno dei principali nodi ferroviari della capitale.

L’attrattività dei quartieri per gli studenti

Non solo costi e servizi, ma anche l’attrattività stessa del quartiere può influenzare la scelta degli studenti. Quartieri come Trastevere o Testaccio, per esempio, pur avendo costi di affitto più alti, sono molto popolari tra gli studenti, sia italiani che stranieri, grazie alla loro vivace vita notturna e alla ricca offerta culturale.

Al contrario, quartieri residenziali come Parioli o Aventino, pur essendo molto eleganti e tranquilli, potrebbero non essere la prima scelta per un studente che cerca un ambiente più vivace e stimolante.

Il confronto con altre città italiane

Infine, è interessante confrontare la situazione di Roma con quella di altre città italiane. Secondo i dati più recenti, il costo medio dell’affitto per gli studenti universitari in Italia si aggira intorno ai 400 euro al mese, con picchi di 600 euro a Milano e di 500 euro a Roma. Questo significa che, pur essendo Roma una delle città più care d’Italia, gli affitti sono comunque più bassi rispetto a Milano, rendendo la capitale un’opzione più conveniente per gli studenti.

Inoltre, Roma offre una vasta gamma di università e corsi di studio, rendendola una delle destinazioni più popolari per gli studenti universitari in Italia.

Quali quartieri scelgono gli studenti fuori sede a Roma?

Quando gli studenti universitari cercano casa a Roma, diversi fattori influenzano la loro scelta. Il criterio principale è ovviamente la vicinanza all’università frequentata, ma la vivibilità del quartiere, i servizi offerti e il costo dell’affitto giocano un ruolo altrettanto importante.

San Lorenzo è il quartiere per eccellenza scelto dagli studenti universitari. La sua vicinanza a La Sapienza lo rende particolarmente attraente per gli studenti di questa università. I costi degli affitti variano, ma mediamente si aggirano intorno ai 300-400 euro al mese per una stanza in condivisione.

Un altro quartiere molto popolare tra gli studenti è il Pigneto, conosciuto per la sua vivace vita notturna e i numerosi locali alla moda. Anche qui, gli affitti sono abbastanza abbordabili, con una media di circa 350 euro al mese per una stanza.

Infine, per gli studenti dell’Università Tor Vergata, i quartieri più convenienti sono quelli della periferia est, come Tor Vergata appunto o Cinecittà, dove gli affitti sono significativamente più bassi, intorno ai 200-300 euro al mese.

Contratti di locazione per studenti universitari a Roma

In Italia, esistono diverse tipologie di contratti di locazione per studenti universitari. Il più comune è il contratto di affitto per studenti fuori sede, che prevede una durata di massimo 3 anni e un canone di locazione inferiore rispetto ai contratti standard. Questo tipo di contratto è molto diffuso a Roma, dove la maggior parte delle case affittate dagli studenti sono regolate da questo regime.

Tuttavia, a Roma è anche possibile trovare contratti di locazione transitori, della durata di 1 a 18 mesi, ideali per gli studenti Erasmus o per chi prevede di rimanere in città solo per un breve periodo. Questo tipo di contratto prevede un canone di locazione leggermente superiore, ma offre una maggiore flessibilità.

In entrambi i casi, è importante ricordare che il costo dell’affitto è solo una parte delle spese che gli studenti dovranno affrontare: a questa si aggiungono infatti le spese condominiali, i costi per i servizi e, in alcuni casi, l’Imposta di Bollo.

Conclusione

Roma, grazie alla presenza di molte università e alla ricchezza di servizi e opportunità, è una delle città universitarie più amate d’Italia. Nonostante i costi degli affitti siano mediamente più alti rispetto ad altre città, la varietà di quartieri e fasce di prezzo permette a ogni studente di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Quartieri come San Lorenzo, Pigneto o Tiburtina offrono un ottimo equilibrio tra costo dell’affitto, servizi offerti e vicinanza alle università, rendendoli la scelta preferita da molti studenti universitari. Ricordiamo però che, prima di firmare un contratto di locazione, è sempre importante leggere attentamente le condizioni e valutare tutte le spese previste, non solo l’affitto. In questo modo, è possibile fare un investimento immobiliare consapevole e conveniente.